CHI UTILIZZA GLI IMPIANTI SYNGASMART®?

//CHI UTILIZZA GLI IMPIANTI SYNGASMART®?

Gli impianti SYNGASMART® non sono pensati per un uso domestico, date le loro dimensioni e la loro operatività, nonché le potenze che sono in grado di erogare. Possiamo identificare pertanto 4 macro aree di potenziali applicazioni degli impianti SYNGASMART®:

  1. TELERISCALDAMENTO e COMUNITÀ OFF-GRID: possibilità di offrire energia termica da fonti rinnovabili a centri residenziali, comunità, villaggi, ospedali, case di riposo, scuole, centri sportivi pubblici e privati, piscine comunali, palestre, centri commerciali e così via. Oltre all’energia termica, è possibile in questi contesti distribuire in isola l’energia elettrica a case ed aziende, attraverso una piccola rete di distribuzione, riducendo o eliminando così l’onere di dover acquistare energia dalla rete (off-grid communities); un altro contesto di riferimento per gli impianti SYNGASMART® è rappresentato da tutte quelle comunità localizzate in zone geografiche scarsamente servite dalla rete di distribuzione dell’energia, o dove la rete è instabile o totalmente assente, che spesso si trovano in prossimità di luoghi dove è facile approvvigionare la biomassa necessaria ad alimentare l’impianto;
  2. INDUSTRIA: qualsiasi tipologia di attività industriale prevede l’utilizzo di energia elettrica per illuminazione di uffici ed alimentazione di macchinari e strumenti; molto spesso c’è anche un fabbisogno termico, sia esso di riscaldamento acqua sanitaria che di raffrescamento ambienti, da soddisfare. Alcuni esempi di utenti industriali che possono trarre importanti benefici dall’utilizzo di un impianto SYNGASMART®, sia in termini economico/finanziari che di efficientamento energetico, sono le industrie della lavorazione del legname (dove addirittura si può pensare ad un ciclo chiuso riutilizzando gli scarti di lavorazione per alimentare l’impianto), le lavanderie (dove è notevole il fabbisogno di acqua calda e di energia), le industrie agroalimentari, i birrifici, le cantine, i cementifici e così via. Questo tipo di utenti sono anche generalmente in grado di operare autonomamente l’impianto attraverso il proprio personale, senza ulteriori costi di gestione;
  3. AGRICOLTURA: le aziende agricole necessitano di energia termica per i propri processi produttivi, e spesso si trovano in prossimità di zone boschive e forestali per cui l’approvvigionamento della biomassa è semplice ed economico. Ci sono molti casi in cui è la stessa azienda agricola a disporre di biomassa di proprietà, utilizzabile nell’impianto di cogenerazione, pertanto il vantaggio nel disporre di un impianto SYNGASMART® risulta essere notevole. I caseifici, i produttori di frumento e grano, gli oleifici, le aziende vitivinicole, quelle boschive ed i pellettifici ne sono un esempio. Un ulteriore esempio di applicazione ideale di un impianto di cogenerazione è rappresentato da serre e vivai, dove è praticamente possibile utilizzare direttamente tutta la produzione dell’impianto, dall’energia termica ed elettrica, al biochar destinato alla fertilizzazione delle colture, alla CO2 utilizzabile per la concimazione carbonica;
  4. PRODUTTORI DI ENERGIA ED ESCo: un impianto di cogenerazione da gassificazione di biomasse, oltre ad essere un valido strumento di efficientamento energetico, rappresenta anche un’importante opportunità di business per coloro che dispongono di biomassa e desiderano valorizzarla per produrre energia da fonti rinnovabili, da rivendere sul mercato. Tra i nostri clienti e prospect rientrano infatti anche una serie di realtà legate alla gestione e manutenzione del verde pubblico e del patrimonio boschivo e forestale, che desiderano valorizzare questa materia prima. Pertanto un ulteriore target è rappresentato da quei soggetti che desiderano investire nelle biomasse, installando impianti presso utenti con fabbisogno termico a cui vendere l’energia termica, e divenendo produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, da rivendere al GSE.
2017-09-13T07:47:14+00:00 13 Settembre 2017|Faq|