È un processo termochimico in cui un combustibile solido viene trasformato in gas, sottoponendolo a temperature elevate (anche oltre 1000 °C) e controllando la presenza di ossigeno affinché non si verifichi la combustione del materiale introdotto.

Per ulteriori approfondimenti

La gassificazione e gli impianti a biomassa