COS’È LA GASSIFICAZIONE?

//COS’È LA GASSIFICAZIONE?

La gassificazione è un processo di degradazione termochimica (ossidazione parziale) ad elevata temperatura attraverso il quale, in carenza di ossigeno, è possibile trasformare un combustibile solido in un gas di sintesi (syngas) dotato di un determinato contenuto energetico, utilizzando un agente ossidante quale aria, ossigeno o vapore. Il syngas prodotto utilizzando aria come agente ossidante è costituito da una miscela di idrogeno, metano, monossido di carbonio ad altri gas inerti quali anidride carbonica e azoto: questo gas, non avendo subito alcuna combustione, mantiene le proprietà energetiche del combustibile solido da cui ha avuto origine.

L’obiettivo di un sistema di gassificazione è quello di controllare e gestire quell’insieme di eventi termochimici che normalmente sono quasi simultanei nel processo di combustione: essiccazione, pirolisi, combustione, cracking e riduzione. Questi processi sono naturalmente presenti nella fiamma che osserviamo in un camino, o in un fiammifero, anche se non è possibile per l’occhio umano distinguerli. Attraverso la gassificazione è possibile isolare questi processi e interromperli prima della fiamma, affinché la combustione possa avvenire in un secondo momento.

Il processo di gassificazione fu originariamente sviluppato nell’Ottocento per produrre gas di città per l’illuminazione pubblica e per cucinare. Il gas naturale e l’elettricità rimpiazzarono successivamente il gas di città per queste applicazioni, ma il processo di gassificazione è stato utilizzato ampiamente, anche per la produzione di prodotti chimici sintetici e di combustibili, fin dagli anni venti del Novecento. I generatori a gas di legna furono utilizzati per fornire energia ai veicoli a motore in Europa durante lo scarseggiare dei combustibili nel periodo della seconda guerra mondiale: infatti, con 3 kg di legna di faggio era possibile ottenere l’equivalente di 1 litro di benzina.

Con lo sviluppo dell’industria petrolifera e la diffusione del metano e delle reti di distribuzione dello stesso, i sistemi di gassificazione hanno perduto importanza, pur rimanendo una tecnologia diffusa specialmente sugli impianti alimentati a carbone o rifiuti, di grande taglia, grazie all’efficienza di conversione energetica che possono assicurare.

2017-09-13T07:43:49+00:00 12 Settembre 2017|Faq|